Ma che giocatore era… Massimo Taibi?

Società   15 Gennaio 2019
Condividi   share

Nella storia del Venezia FC ci sono stati tanti successi e molte stagioni esaltanti, ma una in particolare ha saputo regalare forti emozioni ai tifosi lagunari.

Stiamo ovviamente parlando dell’annata 1998/1999, quella dell’incredibile salvezza e dell’Europa sfiorata. Il giocatore simbolo non poteva che essere Alvaro Recoba, talento uruguagio che in soli sei mesi diede una svolta al destino degli arancioneroverdi.

Ma una buona squadra va costruita dalle basi e proprio per questo motivo non si può tralasciare uno dei protagonisti di quella splendida cavalcata.

Arrivato a Venezia dal Milan, dopo cinque stagioni trascorse a Piacenza, Massimo Taibi in laguna giocò una delle migliori stagioni della propria carriera, diventando ben presto idolo della Curva Sud. Parate strepitose, miracoli in successione e interventi prodigiosi aiutarono i ragazzi di mister Novellino a risalire la china, fino ad arrivare a sognare una clamorosa qualificazione europea.

Le grandi prestazioni del numero 1 lagunare non passarono inosservate, tanto da attirare l’attenzione di uno dei club più prestigiosi d’Europa, il Manchester United di Sir Alex Ferguson.

Con i Red Devils Taibi giocherà solamente quattro partite, ma ebbe comunque il modo di alzare una Coppa Intercontinentale nella finale vinta contro il Palmeiras.

Tornato in Italia, Taibi riuscì ad esprimersi nuovamente ad altissimi livelli, difendendo i pali di squadre come Reggina, Atalanta e Torino, prima di chiudere la propria carriera tra le fila dell’Ascoli.

Oggi Massimo è il direttore sportivo della Reggina, ma i ricordi delle quasi trecento presenze in Serie A sono ancora vivi… e quelli arancioneroverdi più che mai.

 

Tags     Ma che giocatore era...    

Potrebbe interessarti anche