Ma che giocatore era… Fabio Bazzani?

Società   19 Marzo 2019
Condividi   share

Il nuovo corso arancioneroverde è ripartito da mister Cosmi, che ormai da più di un anno ha deciso di portare all’interno del proprio staff Fabio Bazzani.

Per Bazzani si tratta di un ritorno in laguna, dopo che tra il 1997 e il 2002 da giocatore già aveva vestito la maglia del Venezia FC. La prima esperienza, risalente alla stagione 1997/1998, lo vide scendere in campo solamente in due occasione, mentre nell’anno della risalita in Serie A (2000/2001) il bomber bolognese recitò un ruolo da assoluto protagonista, giocando trentasei gare e siglando cinque gol.

Una stagione fantastica, che dopo un inizio a rilento terminò con il quarto posto e la conseguente promozione in massima serie, festeggiata grazie al rotondo successo a Ravenna (0-3) arrivato al penultimo turno.

Sulla carta, in una squadra stellare per quella Serie B, Bazzani doveva essere solamente un ricambio di Maniero e Di Napoli, ma alla fine riuscì a ritagliarsi il proprio spazio, diventando ben presto uno dei giocatori simbolo di quell’annata. Un campionato tanto bello quanto complicato, risolto proprio da Bazzani nel delicato match contro la sorpresa del torneo, il Chievo Verona di mister Del Neri.

In una partita molto combattuta, infatti, il Venezia si portò avanti con Di Napoli. I gialloblu, però, riuscirono a pareggiare grazie al gol di Cossato, mettendo tutto nuovamente in discussione. A dieci minuti dal termine, con il risultato fermo sull’1 a 1, solo un episodio poteva cambiare le sorti di un match così equilibrato. Toccò a Bazzani, dunque, inventarsi l’eurogol che di fatto spedì il Venezia in Serie A, anche se ancora bisognava attendere la conferma della matematica.

Ora, dopo aver già scritto una pagina importante della storia arancioneroverde, Bazzani è tornato in laguna in altre vesti, ma con la stessa passione che quasi vent’anni fa lo legò a questo club.

Tags     Fabio Bazzani     Ma che giocatore era...     Stories    

Potrebbe interessarti anche