Venezia FC – Lecce: il ritorno di Bocalon al Penzo

Prima squadra   10 Febbraio 2019
Condividi   share

Domani sera, con calcio d’inizio alle ore 21, andrà in scena il posticipo della ventitreesima giornata di Serie BKT. Di fronte ci saranno Venezia FC e Lecce, due squadre dalle diverse motivazioni.

I salentini, infatti, arrivando da otto risultati positivi nelle ultime nove gare e vogliono avvicinare la testa della classifica.

I Leoni, invece, vogliono rimediare al ko di Benevento, per consolidare la propria posizione e allontanare la zona playout. Non sarà affatto facile, in quanto oltre alle difficoltà di affrontare un’ottima squadra quale il Lecce, si aggiungono le assenze di due pedine fondamentali come Domizzi e Di Mariano.

Se dietro dovrebbe toccare a Cernuto, davanti è certo di un posto da titolare Riccardo Bocalon, che farà il suo nuovo debutto al Penzo con la maglia arancioneroverde. Tanta è l’attesa tra i tifosi lagunari, che aspettavano questo momento da quattro sessioni di mercato.

Bocalon, che già contro il Benevento ci era andato vicino, ha una grande voglia di presentarsi al suo pubblico con un gol, per correre poi ad esultare sotto la Curva Sud.

Sugli spalti ci sarà anche il Presidente Joe Tacopina, arrivato venerdì da New York per stare vicino ai suoi ragazzi e conoscere di persona i nuovi arrivati. Tra questi, salgono le quotazioni di Lombardi e Mazan, che scalpitano per una maglia da titolare nell’undici di partenza.

Sarà un match di attenzione per i Leoni, che di fronte si troveranno la seconda miglior squadra del campionato in trasferta. Il Lecce, infatti, ha raccolto 18 dei suoi 34 punti lontano dal “Via del Mare”, dimostrando così di poter stare nei piani alti della classifica.

Il pericolo numero uno per Modolo e compagni è rappresentato da Simone Palombi, attaccante che quando vede l’arancioneroverde si scatena. Anche nel match dell’andata, terminato 2 a 1 per i giallorossi, Palombi andò a segno due volte, siglando prima il pareggio e poi, al 92′, il beffardo sorpasso.

L’augurio in laguna è che si possa trovare la chiave per fermare l’ex attaccante della Lazio, così da blindare una porta che non resta inviolata dall’8 dicembre (1 a 0 contro l’Ascoli).

Sarà un match equilibrato, in cui anche un episodio potrebbe fare la differenza. Bocalon è pronto, il momento è arrivato.

 

 

Tags     #venlec    

Potrebbe interessarti anche