Citro ripreso da Palombi: finisce 1 a 1 il posticipo del Penzo

Prima squadra   12 Febbraio 2019
Condividi   share

E’ stato un bellissimo posticipo di campionato quello andato in scena ieri sera al Penzo tra Venezia FC e Lecce. Una gara dai molti spunti, tra due squadre che avevano tanta voglia di vincere, ma allo stesso tempo non potevano permettersi di perdere.

Tra i lagunari il più pericoloso è stato sicuramente Citro, protagonista di almeno tre nitide occasioni, tra cui quella che al minuto 50 aveva sbloccato il match. Dall’altra parte, invece, si è distinto il solito Simone Palombi, al quarto gol in tre gare contro gli arancioneroverdi.

E’ successo tutto in un paio di minuti: prima la discesa di Pinato sulla sinistra, con assist millimetrico per Citro che di sinistro non ha lasciato scampo a Vigorito. Neanche il tempo di festeggiare ed ecco che, sull’azione seguente, il Lecce ha trovato subito il pareggio, sfruttando una disattenzione della difesa lagunare.

Il botta e risposta ha infuocato la contesa, le squadre si sono allungate e a trarne vantaggio sono stati i velocisti. Zenga lo ha capito, ha inserito Vrioni per uno stanco Lombardi e il numero 32 ha effettivamente dato vivacità alla fase offensiva, creando spesso superiorità numerica e portando pericoli alla porta del numero 22 giallorosso. All’84’ l’episodio che avrebbe potuto cambiare le sorti della partita: Bruscagin dall’out di destra trova la testa di Vrioni, abile a prendere il tempo al marcatore. Sembra il finale perfetto, ma la conclusione dell’attaccante lagunare viene stoppata da uno strepitoso Vigorito, tra i rimpianti del pubblico del Penzo.

E’ stata l’ ultima (e la più importante) occasione di un bellissimo match, giocato ad armi pari da due squadre divise in classifica da nove punti, ma che ieri sera hanno dimostrato di essere allo stesso livello. E questa è sicuramente la nota più positiva per mister Zenga, che certo potrà rammaricarsi per la chance sul finale, ma che avrà sicuramente apprezzato lo spirito dei suoi ragazzi.

La partita di ieri ha messo in mostra un Venezia FC caparbio, capace di tenere testa alla quarta forza del campionato sia dal punto di vista del gioco, che da quello mentale.

Ora per i Leoni ci sarà un turno di riposo, si tornerà in campo domenica 24 febbraio a Livorno. Sarà un match fondamentale per il discorso salvezza e proprio per questo andrà preparato al meglio. I rientri dalle rispettive squalifiche di Domizzi e Di Mariano aiuteranno, ma servirà anche continuare con lo spirito messo in mostra nelle ultime due uscite casalinghe, per tornare a macinare punti anche lontano dal Penzo.

Tags     #venlec    

Potrebbe interessarti anche