Rossi: “L’infortunio è alle spalle, ora voglio dare il mio contributo”

Prima squadra   22 Marzo 2019
Condividi   share

Alessandro Rossi non ha vissuto una fortunata prima parte di avventura in laguna, con l’infortunio alla caviglia che lo ha fermato proprio quando ormai sembrava aver raggiunto la miglior forma fisica. Invece dalla sconfitta di Benevento, risalente a inizio febbraio, il numero 24 arancioneroverde è stato costretto a rimanere ai box e a guardare i suoi compagni dalla tribuna.

Ora che è tornato a piena disposizione, il Venezia FC conta molto su di lui e suoi suoi gol, per raggiungere quella salvezza che è l’obiettivo primario:

Mi sento bene, mi alleno ogni giorno e, a parte qualche problema per ciò che riguarda la condizione fisica, sono recuperato. Farò di tutto per esserci già a Salerno, in modo da poter aiutare i miei compagni a raccogliere un risultato importante.

Ho provato a rientrare prima, andando in panchina a Perugia, ma sentivo dolore. Mi sono confrontato con lo staff e abbiamo deciso che fosse meglio aspettare ancora un paio di settimane, sfruttando la sosta per recuperare al 100%.

Un ko che è arrivato nel peggior momento possibile, ovvero quando Rossi aveva ormai conquistato un posto da titolare e cresceva a vista d’occhio, integrandosi sempre più nei movimenti offensivi della squadra.

E’ stato un brutto momento, perchè sentivo di poter dimostrare il mio valore. Stavo trovando la condizione migliore, ma mi sono fermato proprio quando andavo verso la quarta partita dal primo minuto. In più avevo ritrovato Bocalon, con cui ho giocato dodici mesi bellissimi a Salerno l’anno scorso e con il quale si era creata una grande intesa. Questa volta, a causa del mio stop, siamo scesi in campo solamente per 70 minuti, nel match a Benevento. Ora spero di poterci giocare assieme regolarmente.

Il Venezia FC, dopo i due pareggi contro Palermo e Cremonese, si appresta ad affrontare la terza gara dall’avvento di mister Cosmi sulla panchina lagunare. L’avversario sarà proprio la Salernitana, ex squadra di Rossi e Bocalon.

Sappiamo di dover dare qualcosa di più, perchè se con il Palermo abbiamo messo in campo il giusto carattere, contro la Cremonese invece c’è stato un passo indietro sotto questo punto di vista.

Tutti in squadra vogliamo fare bene, a cominciare da sabato prossimo. Giochiamo in una piazza importante, con della gente incredibile e in uno stadio bellissimo. Sarà una partita combattuta perchè loro devono allontanare la zona playout, mentre noi vogliamo uscire da questa situazione.

Andremo all’Arechi per fare una battaglia. Poi vincerà chi dimostrerà di volerlo maggiormente.

Tags     #SALVEN     Alessandro Rossi    

Potrebbe interessarti anche