Mister Zanetti: chiudere la pratica playoff il prima possibile.

News / Prima squadra   03 Maggio 2021
Condividi   share

Vigilia di partita per mister Zanetti che parla in conferenza stampa da Pisa prima della rifinitura che scioglierà gli ultimi dubbi del tecnico arancioneroverde.

LA CONDIZIONE:
“Oggi abbiamo l’allenamento più importante, ho delle idee che però devono trovare riscontro sul campo valutando l’effettivo stato di salute fisico. Ho un paio di dubbi su Di Mariano e Maleh che hanno dei fastidi da valutare tenendo anche conto che venerdì giocheremo nuovamente. Sicuramente ci sarà una sorta di “tournover ragionato” perchè abbiamo tutte partite ravvicinate e se saremo bravi poi ce ne aspetteranno anche altre.”

PISA VISTA PLAYOFF:
“Siamo partiti con il piede giusto. Il Chievo ha fatto un’ottima partita e lo sapevamo e noi siamo stati molto bravi a creare molto pur concedendo un pò più di possesso palla rispetto al nostro solito anche se non ricordo interventi particolari del nostro portiere. È stata una partita interpretata molto bene dai ragazzi, che ci da grande spinta. Abbiamo messo un bel tassello per aggiudicarci i playoff anche se non sono ancora matematici, sarebbe bello chiudere la pratica proprio domani e poi concentrarci sul posizionamento. Non sarà facile perchè incontriamo un’altra squadra di qualità, che gioca bene a calcio che ha un’idea di gioco e grandissima gamba come abbiamo visto anche all’andata. È una squadra pericolosa, con giocatori ficcanti e un centravanti molto molto forte; sarà una gara difficile ma credo anche che noi abbiamo una consapevolezza importante perchè sappiamo di poter far male a chiunque se siamo attenti in entrambe le fasi. Stiamo avendo continuità nella fase offensiva, di azioni e di goal, non sono preoccupato nemmeno per quella difensiva ma sto battendo molto su questo tasto perchè anche in vista dei playoff, se saremo bravi a centrare l’obiettivo, dovremo stare attenti a prendere meno goal possibili e essere molto equilibrati perchè troveremmo squadre che sulla carta hanno grandissimi potenziali. Da domani quindi metteremo alla prova la nostra tenuta.”

ARAMU, IL GRANDE ASSENTE:
“Mattia secondo me ha fatto una partita straordinaria. Pur essendo un trequartista è un giocatore che gioca sempre due fasi: con la palla ed ha grande qualità ma fa anche una fase di non possesso straordinaria che ci da grande equilibrio. Io gli chiedo sempre di fare “cose importanti” perchè per me è un giocatore che ha un qualcosa in più degli altri, lo ritengo un ragazzo di grande talento che anche contro il Chievo ha messo la palla importante ed è questo quello che alla fine conta. Può giocare a destra e sinistra e fa anche il play. Detto questo, altre volte abbiamo giocato senza, anche per scelta, ho sicuramente un Esposito che scalpita e lo vedo vedo molto bene nel ruolo di seconda punta/trequartista perchè credo non sia ancora pronto per fare la prima punta e far reparto da solo, ma si sposa benissimo come collante perchè ha grande qualità, ha l’assist e si sa inserire da dietro. In generale comunque la forza di questa squadra è il gruppo, il fatto che si fanno sempre trovare tutti pronti e che si aiutano sempre tra loro anche per sopperire all’errore di un compagno. Questo atteggiamento è dispendioso ma è quello che ci rende forte e che non fa emergere i nostri limiti.”

GIOCATORI DIFFIDATI:
“Ne abbiamo diversi ma in questo momento non lo sto calcolando, ci penserò all’ultima giornata. Devo guardare chi sta meglio. Al momento Forte sta bene, è galvanizzato dalla partita e dal goal e credo che bisogna dargli continuità anche perchè è un giocatore che può giocare tutte le partite, che fisicamente non ne risente. Per gli altri devo fare un ragionamento un pò diverso guardando anche ad altri aspetti.”

FINALE DI STAGIONE:
“Tutto è possibile perchè quando ci sono di mezzo i verdetti tutte le squadre tirano fuori il massimo dal punto di vista mentale. Il Chievo  venuto a prenderci fino al portiere che vuol dire che non è venuto qui facendo dei calcoli. Lo stesso Pisa vorrà vincere in casa e salvarsi il prima possibile, poi incontriamo il Pordenone che si deve salvare e poi il Cittadella con cui ci giocheremo speriamo il posizionamento. Non esistono partite già scritte perchè tutte si giocano tutto, basti vedere l’Ascoli che nelle ultime 3 partite ha battuto Monza, Spal e Empoli. Bisogna star sul pezzo fino all’ultimo e speriamo di chiudere la pratica playoff il prima possibile senza complicarci la vita.”

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche