Zanetti: “Cremonese forte, ma giocheremo consapevoli dei nostri mezzi”

News / Prima squadra   16 Ottobre 2020
Condividi   share

Alla vigilia del terzo turno di campionato, mister Zanetti ha analizzato la sfida contro la Cremonese, che si disputerà domani alle ore 14.00 presso lo stadio Zini:

LA SETTIMANA DI PREPARAZIONE
“Il nostro obiettivo non è quello di essere solo belli; vogliamo essere anche vincenti. In settimana abbiamo lavorato bene, sia da un punto di vista tattico che dal punto di vista fisico, date le tante partite ravvicinate che andremo ad affrontare. Abbiamo analizzato la partita contro il Frosinone: abbiamo creato tanto e tenuto per lunghi tratti del match il pallino del gioco, però abbiamo concretizzato poco. Abbiamo espresso un gioco di livello, questo è il nostro punto di forza, però per vincere le partite bisogna far gol e non bisogna subirne; può essere banale, ma il calcio è questo e noi lavoriamo tutti i giorni per essere più concreti e non parlo solo degli attaccanti ma di tutti quelli che si avvicinano all’area avversaria. In estate abbiamo inserito in rosa diversi giocatori nuovi che devono contribuire ad alzare il livello, ci vuole un pò di tempo ma credo che il futuro del Venezia FC sia roseo.”

LA SFIDA CON LA CREMONESE
“Tutte le squadre di questo campionato sono forti e la Cremonese sulla carta è fortissima; lo era già l’anno scorso e in estate si è ulteriormente rafforzata. Hanno un peso offensivo importante sia per struttura che per caratteristiche oltre ad una identità precisa di gioco, ma noi siamo pronti. Sarà una battaglia che affronteremo con grande umiltà ma con la consapevolezza di avere i mezzi per fare risultato pieno. Naturalmente una partita è fatta di episodi, di qualità dell’avversario, ma il nostro DNA è quello di cercare la vittoria in ogni incontro. Ci mancheranno alcune perdine importanti, che spero di recuperare a breve anche in previsione delle molte partite ravvicinate, ma abbiamo comunque una rosa ampia e di livello. Da un punto di vista fisico stiamo bene, vogliamo riscattare la sconfitta subita contro il Frosinone ed ho visto i ragazzi carichi. Ormai chi era indietro di condizione ha recuperato; magari qualcuno può avere qualche problema di tenuta per i 90 minuti ma siamo tutti a buon livello. Da quando sono stati introdotti i 5 cambi, chi subentra dalla panchina è fondamentale ed è un concetto che è importante capire subito: ora c’è la possibilità di cambiare metà squadra e chi subentra deve sapere che può essere determinante per alzare il livello della squadra.”

Potrebbe interessarti anche