Zanetti: “Ciò che siamo diventati è figlio del lavoro fatto giorno dopo giorno”

News / Prima squadra   19 Febbraio 2021
Condividi   share

Mister Zanetti al termine dell’allenamento odierno ha analizzato il prossimo match, che vedrà il Venezia FC affrontare l’Entella:

L’ENTELLA
“Quella di domani sarà una partita molto difficile; loro vengono da 4 sconfitte consecutive e al Penzo giocheranno con la fame di chi deve fare risultato per forza. Inoltre, guardando le partite, ho visto una squadra viva, propositiva e che sa giocare a calcio; stimo molto il loro allenatore, da quando è arrivato a Chiavari hanno cambiato pelle ottenendo anche una serie di risultati utili consecutivi e nel complesso credo abbiano ottenuto meno di quanto avrebbero meritato date le prestazioni che hanno fatto. Dovremo stare attenti perchè per noi sarà una opportunità per dare continuità ai risultati e per proseguire nel nostro cammino in classifica e per avvicinarsi al chiudere la pratica salvezza; per noi questa sarà una partita importantissima e dovremo mettere in campo fame, rabbia e le nostre capacità e certezze, queste ultime date dalla continuità che ultimamente stiamo avendo.”

IL CAMPIONATO
“Avremo diverse gare ravvicinate e quindi ci dovranno essere nelle prossime partite un pò di avvicendamenti per far rifiatare qualcuno; quando succederà, è importante che non cambi nulla a livello di prestazione di squadra. Ciò che siamo diventati è figlio del lavoro e testimonia sia la bontà della proposta che facciamo che la grande partecipazione da parte dei giocatori; c’è grande feeling ed armonia ed ora oltre agli aspetti tecnici più di qualcuno inizia a credere a qualcosa di importante. Io non parlo di salvezza per nascondermi ma è normale che per arrivare ad un obiettivo bisogna passare per un altro obiettivo; non ci manca tanto, ma bisogna acquisirlo. Quello che abbiamo ottenuto lo abbiamo guadagnato sul campo e lo abbiamo fatto mantenendo una grande umiltà e questo è un grande vantaggio che abbiamo rispetto ad altre squadre che sono obbligate a vincere sempre. Abbiamo dimostrato di poterci giocare qualcosa di superiore rispetto alla salvezza, però va sempre confermato sul campo alla partita successiva e soprattutto va acquisito un obiettivo per volta.”

LA COSTRUZIONE DELLA MANOVRA
“Nella nostra annata abbiamo avuto dei vantaggi nella costruzione della manovra dal basso; abbiamo delle caratteristiche e dei giocatori per farlo e soprattutto cerchiamo di fare in modo che il pressing avversario diventi un vantaggio per noi. Uscendo con la palla attreverso dei principi precisi, si cerca di puntare la linea difensiva avversaria in parità o superiorità numerica, come capitato per esempio col Chievo. Inoltre, questo principio di gioco contribuisce nel creare un certo tipo di mentalità nei giocatori.”

Potrebbe interessarti anche