Zanetti: ” Brescia squadra forte, ma ci giocheremo le nostre carte”

News / Prima squadra   20 Novembre 2020
Condividi   share

Dopo la buona prestazione della scorsa settimana contro l’Entella, il Venezia FC si appresta a fronteggiare il Brescia nella sfida che andrà in scena domani alle ore 14.00.  Mister Zanetti ha così analizzato l’incontro:

LA PARTITA
“Il Brescia è una squadra che considero di passaggio in Serie B, perchè ha mantenuto l’ossatura che aveva l’anno scorso in Serie A e dispone di uno degli attacchi più forti in assoluto. Hanno una identità ben precisa e tanta qualità e la ritengo una forte candidata alla vittoria del campionato. Noi arriviamo bene a questa sfida dopo aver messo un pò di fieno in cascina, aspetto questo non di poco conto anche in vista delle prossime partite, che non saranno certamente agevoli. Abbiamo grande rispetto per l’avversario, che come detto è forte, ma ci giocheremo le nostre carte senza temere nessuno. Con le nostre caratteristiche, anche caratteriali, abbiamo già dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque; siamo consapevoli che per tornare da Brescia con dei punti sarà necessario disputare una grande partita, però ho visto i ragazzi consapevoli della propria forza. Sarà una sfida importante per entrambe le squadre; noi stiamo lavorando per diventare una formazione difficile da affrontare per chiunque, sia in casa che in trasferta. Le basi di questa attitudine sono state gettate però sappiamo che ogni settimana ci sarà un nuovo ostacolo da superare, perchè questo è un campionato veramente difficile.”

LA TATTICA
“Quando analizzo una partita, tendo a non ragionare per moduli ma per spazi che ci concedono i nostri avversari. Quando invece siamo in fase di non possesso abbiamo una identità abbastanza forte; ragiono principalente su questi aspetti, non solo sulle caratteristiche tecniche. Da qui alla fine del campionato mancano davvero tante partite per cui credo che col procedere della stagione emergeranno i veri valori delle squadre, come accaduto per esempio l’anno scorso a Spezia e Frosinone. Partire bene è importante, ma bisogna poi avere grande continuità.”

Potrebbe interessarti anche