Pomini: “Pensiamo ad una partita per volta”

News / Prima squadra   03 Marzo 2021
Condividi   share

Alberto Pomini è stato uno dei grandi protagonisti della vittoria del Venezia FC di lunedì sera contro la Reggiana. Chiamato in causa dalla partita contro il Frosinone, il numero 22 arancioneroverde ha sempre risposto presente, dimostrandosi uno dei leader della squadra:

IL CAMPO
“Mi riempie di orgoglio il fatto di far bene. Stimo davvero molto Lezzerini, ho un grandissimo rapporto con lui e sono dispiaciuto per quello che gli è successo perchè è come se l’infortunio fosse successo a me. La fascia da capitano contro la Reggiana è stata una bella emozione, l’importanza che ho ricevuto e che sento mi riempie di orgoglio. Per me è importante riuscire a trasmettere qualcosa ai compagni e credo di riuscire a farlo, indipendentemente dalla mia presenza in campo.”

 

LA SQUADRA
“In questo momento ci sta girando tutto bene, ma non credo sia un caso; la realtà è che stiamo facendo in modo che gli episodi siano a nostro favore. Sappiamo quale è la forza di chi occupa le posizioni di testa ma credo che in questo momento sia giusto non porsi limiti; se siamo arrivati a questo punto dopo tutte queste giornate significa che abbiamo costruito qualcosa di importante. E’ giusto essere ambiziosi e provarci, probabilmente siamo la squadra con meno pressione tra quelle in testa e questo potrebbe essere un punto a nostro favore, viviamo alla giornata e pensiamo una partita alla volta. In questa squadra c’è una grande possibilità di scelta perchè anche a partita in corso chi entra in campo dimostra di avere una grande duttilità; se si vuole arrivare in fondo questo è un aspetto fondamentale.”

L’APPROCCIO
“Faccio un lavoro che amo, mi sono sempre allenato per farmi trovare pronto per cui mi godo il momento. Conosco i miei pregi ed i miei difetti; poi gli episodi e le parate amplificano magari anche la situazione ma sono abbastanza esperto per saper gestire sia i momenti belli che quelli brutti senza pormi limiti. L’atteggiamento che ho in campo mi aiuta a stemperare un pò la tensione, ho senso di responsabilità e per carattere in campo tendo a rompere le scatole ma l’atteggiamento che uno mette tutti i giorni in campo ti fa guadagnare la credibilità. A una certa età certe cose ti vengono più naturali.”

Potrebbe interessarti anche