Il punto sul 35esimo turno di campionato

News / Prima squadra   20 Luglio 2020
Condividi   share

La trentacinquesima giornata di Serie B ha dimostrato, ancora una volta, quanto possa essere imprevedibile questo campionato. Il Crotone, che ha fatto della regolarità il suo punto di forza, pur pareggiando in casa contro la Salernitana ha allungato in classifica nei confronti di Spezia e Pordenone, entrambe sconfitte in casa, portandosi a più 6 dalle inseguitrici a 3 giornate dal termine e vede avvicinarsi, ora più che mai, il traguardo della Serie A.
La squadra di Stroppa soffre e va in svantaggio contro la Salernitana che va a segno con Maistro ma poi ci pensa Messias, brasiliano pescato sui campi del nord Italia a pareggiare i conti. Uno a uno e bel sospiro di sollievo tirato per quanto accaduto sugli altri campi.
Il Venezia FC grazie ad una grande prestazione di carattere ottiene 3 punti pesantissimi in casa dello Spezia grazie ad un gol di Aramu su rigore ed alle parate di uno strepitoso Lezzerini; ma è stata tutta la squadra a disputare una partita di grande spessore tecnico e temperamentale.
Vince in trasferta anche il Cosenza, che sul neutro di Trieste supera il Pordenone per 2-1 portandosi a pochi minuti dal termine della partita ad una sola lunghezza dalla zona playout, trovandosi poi al termine dei 90 minuti a -4 per la vittoria in rimonta (da 0-2 a 3-2) della Juve Stabia, che ribalta completamente la partita contro il Chievo in pochi minuti, trovando il gol vittoria all’85 con Mallamo.
Il Cittadella dopo 3 successi è arrivato alla quarta sconfitta consecutiva, mettendo ora a rischio la propria posizione nella griglia playoff: la squadra di Venturato ha perso in casa contro un Ascoli capace di vincere la quarta partita della gestione Dionigi.
L’Empoli si fa rimontare in casa dall’Entella dopo essere stato in vantaggio per 2-0; i toscani finiscono il match in 9 uomini e con una pasante sconfitta per 4-2, vedendosi allontanare così i playoff, ora distanti 2 punti.
Perugia e Cremonese battagliano per tutta la partita nello scontro diretto, dividendosi però la posta in palio con un pareggio a reti bianche mentre il Trapani esce sconfitto dall’Arena Garibaldi di Pisa per 3-2 a causa di un gran gol di Marconi nei minuti di recupero. Con questo la squadra di D’Angelo aggancia l’ultimo vagone per i playoff in attesa della prossima fermata.
Il Pescara passa in vantaggio con un gran gol di Memushaj contro il Frosinone, ma i ciociari riescono nella ripresa a pareggiare, mantenendo così la propria posizione in zona playoff, mentre la capolista Benevento si sbarazza agevolmente del Livorno in casa portando a casa la vittoria con il risultato di 3-1.

Tags     Stories    

Potrebbe interessarti anche