A tu per tu con…Jakob Franz Pàlsson

Giovanili / News   23 Aprile 2021
Condividi   share

Il difensore esterno islandese classe 2003 Jakob Franz Pàlsson è uno dei giocatori della Primavera di mister Marangon che si è messo maggiormente in luce nel corso di questa stagione.
E’ stato proprio un suo gol al 93′ a decidere la partita contro il Pordenone:
“Quello di mercoledì è stato il mio secondo gol con la maglia arancioneroverde; in Islanda non ho mai segnato molti gol, ma ora a Venezia ho l’opportunità di potermi inserire in area e questo aspetto mi porta ad avere qualche chance in più per fare gol.”
Quali sono le tue principali caratteristiche tecniche?
“Sono un laterale difensivo destro a cui piace molto attaccare e partecipare alla costruzione della manovra. Sono abbastanza veloce quindi mi piace sganciarmi sulla fascia per cercare di andare a colpire l’avversario. Il mio idolo è Neymar, ma se devo citare un giocatore a cui mi ispiro, questo è senza dubbio è Alexander-Arnold del Liverpool; lo guardo spesso per cercare di imparare il più possibile dal suo modo di giocare.”
Sei arrivato al Venezia FC a gennaio, come ti stai trovando in questa nuova realtà?
“Qui a Venezia mi sto trovando davvero bene, la città è molto bella e sono stato accolto benissimo da società, mister e compagni di squadra; non è stato difficile inserirsi in un contesto come questo, sono stato aiutato in tutto e per tutto.”
Quando hai deciso di diventare un giocatore arancioneroverde?
“Ricordo ancora il momento in cui mi è stato detto che avrei potuto vestire questa maglia. Non ho avuto il minimo dubbio o esitazione, ero entusiasta di poter venire a giocare in Italia per il Venezia FC.”
E’ stato difficile adattarsi allo stile di vita italiano?
“Non è stato semplice lasciare la mia famiglia e la mia ragazza per trasferirmi qui, però in Italia si sta davvero bene e più passa il tempo e più mi rendo conto dei miei progressi da un punto di vista personale. Inoltre qui a Venezia ci sono i miei connazionali Bjarkason e Karlsson, ci frequentiamo quando è possibile e devo ammettere che tra di noi c’è un ottimo rapporto.”
Quali sono le principali differenze tra il calcio italiano e quello islandese?
“In Italia il calcio è qualitativamente superiore sia da un punto di vista tecnico che tattico. Una delle differenze che noto maggiormente inoltre, è il tempo a disposizione quando hai la palla tra i piedi; qui hai pochi secondi per gestirla prima di essere pressato dall’avversario..in Islanda è diverso e all’inizio non è stato semplice adattarsi a questo ritmo.”
Quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere con il Venezia FC?
“Innanzitutto voglio crescere come giocatore e come uomo; ora faccio parte di un club importante e voglio apprendere il più possibile da questa esperienza. Uno dei sogni sarebbe quello di poter giocare un giorno in prima squadra.”
Hai già indossato la maglia della nazionale Under 16 e Under 17..
“Si è vero, e ne sono davvero orgoglioso..un’altro dei miei obiettivi è quello di poter un giorno giocare con la nazionale maggiore islandese, è uno dei miei sogni sin da bambino e spero di poterlo realizzare.”

Tags     Palsson     Primavera    

Potrebbe interessarti anche