Primavera: partita di gran cuore, ma a vincere è il Parma

Giovanili   13 Marzo 2019
Condividi   share

Seconda giornata amara alla Viareggio Cup per i colori arancioneroverdi, con i ragazzi di mister Marangon che escono sconfitti dallo scontro con il Parma. Un ko che, però, non rende merito alla prestazione del Venezia FC, rimasto in dieci al minuto 41′ per l’espulsione di Mazzoletti.

Inizio di partita di marca gialloblu, con gli emiliani che già all’8′ passano in vantaggio: Madonna controlla palla in area, salta Enzo e serve Colley, che a porta vuota sigla l’1 a 0.

La reazione dei lagunari è immediata e porta la firma del solito Buso, che risolve una mischia in area e batte l’estremo difensore ospite Corvi. Il pareggio carica i veneti, che al 20′ sfiorano il secondo gol, ancora con un ispiratissimo Buso, che stacca di testa ma trova la prodigiosa risposta del portiere crociato.

Passano nove minuti e i lagunari si rendono nuovamente pericolosi, sfruttando l’uscita imperfetta del numero 1 gialloblu. Il destro dalla distanza di Rossi, però, trova il salvataggio di Botturi sulla linea di porta, a Corvi battuto.

Il dominio arancioneroverde prosegue e i Leoni tra il 30′ e il 40′ accarezzano più volte l’idea del vantaggio, prima con Rossi e poi con Peresin, senza però trovare fortuna.

Al 41′ ecco la svolta: Colley scappa a Mazzoletti, che nel tentativo di recuperare lo stende. Per il direttore di gara non ci sono dubbi, è cartellino rosso e veneziani costretti a giocare oltre un tempo in dieci.

La ripresa si apre con l’ingresso di Stalla, che prende il posto di Rossi e va a coprire il buco difensivo lasciato dall’espulsione di Mazzoletti.

Il Parma guadagna metri, comincia a creare occasioni ma tutto sommato i lagunari tengono bene, senza concedere palle gol nitide. Anzi, con il passare dei minuti sono proprio i Leoni a prendere fiducia e a farsi vedere dalle parti di Corvi, con Pimenta e soprattutto Peresin, che sugli sviluppi di un corner al 79′ non trova la porta per questione di centimetri.

Cinque minuti più tardi, però, proprio nel miglior momento del Venezia FC, i crociati trovano il 2 a 1. Il gol è uno splendido gesto tecnico di Kone, che calcia a giro dalla distanza, mandando il pallone sotto l’incrocio.

Mister Marangon prova il tutto per tutto, inserendo Pasqualato e Schmalbach nel tentativo di acciuffare il pari. E proprio l’italo-tedesco crea l’ultima chance, controllando al meglio un pallone e servendo Buso, che da ottima posizione manda a lato.

E’ il brivido finale di un match in cui i lagunari avrebbero sicuramente meritato qualcosa di più. Il Parma vola in testa al girone, ma agli arancioneroverdi resta la consapevolezza di aver giocato alla pari, e a tratti anche meglio, pur in inferiorità numerica.
Ora ci sarà un giorno per preparare il delicato scontro con i ghanesi del Nania, in una partita da non sbagliare per conquistare gli ottavi di finale.

 

TABELLINO

Parma: Corvi, Vecchi, D’Aloia (dal 68′ Kone), Bane, Di Maggio, Tardivo, Davoridzie (dal 72′ Fransson), Colley (55′ Camara), Botturi (dal 72′ Davitti), Montipò (55′ Kasa), Madonna (dal 72′ Monti).

A disp. Bagheria, Kone, Kasa, Camara, Fransson, Davitti, Lugli, Togola, Canalicchio, Pelle, Pregliasco, Monti, Chiacchio, Rocchi.

All. Catalano

Venezia: Enzo, Tagliapietra, Mazzoletti, Cavalli, Peresi, Cataldi (dal 85′ Schmallbach), Soldati (87′ Pasqualato), Buso, Pozzebon (72′ Pimenta Flora), Rossi (46′ Stalla), Marchesan.

A disp. Daffre, Basso, Schmallbach, Stalla, Vecchiato, Candic, Imbrea, Flora, Rimpanto, Masi, Simeone.

All. Marangon

Arbitro: Sig Frascaro (Firenze)

Marcatori: 7′ Colley (P), 18′ Buso (V), 84′ Kone (P).

Ammoniti: 37′ Madonna (P), 39′ Buso (V), 51′ D’Aloia (P), 64′ Cavalli (V), 87′ Marchesan (V)

Espulsi: 41′ Mazzoletti (V)

Tags     Primavera     Viareggio CUP    

Potrebbe interessarti anche